Buone Feste e serenissimo 2019

GRAZIE a quanti hanno messo il loro “Mi piace” alla pagina Facebook in questi giorni (siamo già oltre 500) e con l’occasione Vi ringraziamo per gli auguri di Natale che ci avete fatto pervenire (messaggio, messenger, whatsapp, sito, email, social).
Vi ringraziamo e vi auguriamo ancora Buone Feste e un serenissimo 2019 da tutta la Lega, sezione di San Martino di Lupari
Condividi sui social:

AUTONOMIA IN CONSIGLIO DEI MINISTRI

Il vicepremier #Salvini ha annunciato stamattina su Radio1 Rai che il Consiglio dei ministri intende dare il via oggi o al più tardi nella seduta di domani al ‘primo passo’ del percorso verso l’#autonomia richiesto da Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna. 
Si sta scrivendo una pagina di storia del Veneto e di questo Paese. Con l’approvazione dell’autonomia, questo Governo verrà ricordato come il governo della vera riforma storica. 
E’ un cambio di paradigma: si passa da un paese centralista a un paese federalista. Si dà così pieno compimento al dettami della Costituzione che disegna un paese autenticamente federalista e non centralista. Il centralismo è centrifugo, cioè disgrega i paesi, il federalismo invece è centripeto, cioè li unisce.
Dare autonomia e federalismo ad un Paese significa perciò riconoscere la valenza delle comunità, nel nostro caso di quella veneta che il 22 ottobre 2017 andò in massa alle urne per dare alla Regione ulteriori competenze e maggiore autonomia. Non dare il federalismo significa disconoscere le comunità!

Condividi sui social:

Tassa unica al 15% – FLAT TAX – Come funziona

Manovra: BITONCI, affinata flat tax, al 5% per start up under 35 = (AGI) – Roma, 15 set. – Una mini flat tax con un’aliquota al 5%, per tre anni, per le start up di giovani under 35 con ricavi fino a 65mila euro. E’ una delle misure che rientrano nel pacchetto fiscale di proposte per la manovra a cui sta lavorando il gruppo di esperti economici della Lega. “Per le start up dei giovani sotto i 35 anni prevediamo un’aliquota del 5% per tre anni, sempre tenendo conto dei volumi d’affari”, spiega all’Agi il sottosegretario all’Economia, Massimo BITONCI, illustrando la proposta di flat tax. “La proposta e’ stata affinata discutendone con Salvini e Giorgetti – sottolinea BITONCI – si tratta di una flat tax al 15% fino a un volume di affari di 65mila euro, e poi un 5% incrementale tra i 65mila e i 100mila euro. E’ prevista la cancellazione degli adempimenti contabili, contributivi e fiscali con la sola compilazione del modello unico e l’emissione delle fatture. Il regime non prevede neppure la contabilita’ Iva che dovrebbero pagare tutte le ditte individuali senza differenziazione di categoria e le societa’ personali che optano per pagare l’Irpef”. Secondo BITONCI, “il vantaggio fiscale per le imprese e’ di 1,7 miliardi”. (AGI)Gio 151520 SET 18 NNNN

Condividi sui social: